Allestimento Stand Marchesini Group - Interpack - A&M Production
10560
projects-template-default,single,single-projects,postid-10560,cookies-not-set,mikado-core-2.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,mkd-child-theme-ver-1.0.0,mkd-theme-ver-2.1,smooth_scroll,no_animation_on_touch,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Marchesini Group - Interpack

Marchesini Group - Interpack



Cliente: Marchesini Group

 

Settore: Packaging healthcare

 

Fiera: Interpack

 

Città: Düsseldorf

 

Descrizione: L’allestimento dello stand di Marchesini Group a Interpack si può descrivere come un portale che si eleva a un’altezza di 8 metri per una campata di 22, sorvolando interamente il secondo piano dello stand, tutto questo senza nemmeno un punto di appendimento.

Lo stand risultava sontuoso, appariscente e unico nel suo genere, non solo strutturalmente ma soprattutto a livello tecnologico.

Questi gli strumenti che abbiamo fornito sullo stand:

2 telecamere 4K remotate finalizzate alle riprese live dei macchinari esposti dal cliente durante lo svolgimento della manifestazione.
6 videocamere Brinno al fine di realizzare il time lapse dal montaggio dell’allestimento fino al termine dell’evento.
Schermo ledwall di dimensioni 6×4 metri ad alta risoluzione.
Monitor 82” 4K
Videoproiettore Barco 20000 AL con ottica e schermo di proiezione.
Impianto audio firmato Clair Brothers con 8 cluster per ogni array, 2 kit curve 12” e 2 sub doppio 18”.
Trasmissione live sullo schermo ledwall delle telecamere gestita tramite regia video 4K con un mediaserver watchout, in grado di coordinare in contemporanea più segnali video e permettere lo streaming live delle attività sullo stand.
– Riprese video dello stand con il drone Inspire 2 Cinema.

Nonostante la complessità del progetto elaborato da RAL studio, l’allestimento dello stand è andato come da programma consegnando l’area al cliente con un giorno di anticipo rispetto all’inaugurazione. Questo è stato certamente frutto del lungo lavoro di sviluppo tecnico che ha preceduto la fase di montaggio, del confronto costante con la fiera di Dusseldorf e del coordinamento di tutte le forze coinvolte nel progetto.

Nello specifico, come anticipato a inizio articolo, la principale sfida nell’allestimento di questo stand è stato il portale di 22 metri, che per le stringeti regole del quartiere fieristico, non poteva essere appeso al soffitto del padiglione e allo stesso tempo collegarsi alle strutture verticali.

Nel caso di questo allestimento, il cliente ci ha scelti come partner esecutivi di uno stand sfidante e complesso ed è stata una grande opportunità per sfoderare le nostre capacità di project management.